Organizzata da Euromontana in collaborazione con Cia-Agricoltori Italiani

"Smart Mountains": in Calabria la XII Convention Europea della Montagna

Per tre giorni, da domani al 27 ottobre, Camigliatello Silano, in provincia di Cosenza, si trasforma nella "casa" delle aree montane di tutta Europa

"Smart Mountains": in Calabria la XII Convention Europea della Montagna
ildispaccio.it
A Camigliatello Silano per tre giorni Euromontana

 Innovazione e nuove tecnologie per la montagna del
futuro. Sotto lo slogan "Smart Mountains" approda in Calabria, nel Parco
Nazionale della Sila, la XII Convention Europea della Montagna, organizzata da
Euromontana in collaborazione con Cia-Agricoltori Italiani. Per tre giorni, da oggi al 27 ottobre, Camigliatello Silano, in provincia di Cosenza, si
trasforma nella "casa" delle aree montane di tutta Europa, ospitando la
manifestazione internazionale che ogni due anni riunisce i più importanti
stakeholder delle terre alte. Centinaia di partecipanti, tra cui istituzioni
europee e nazionali, tecnici ed esperti del mondo accademico, oltre a tanti
imprenditori locali, si incontreranno per costruire insieme soluzioni innovative
alle nuove sfide economiche, ambientali e sociali, partendo da settori chiave
come l'agricoltura e il turismo, e fornire le basi per la creazione di politiche
pubbliche più attive, integrate ed efficaci con al centro le aree montane e la
qualità della vita di chi le popola. Obiettivo ultimo: definire una strategia
di sviluppo sostenibile per montagne "smart" entro il 2050. Patrocinata dal
Mipaaf, la XII Convention Europea della Montagna parte domani con le visite
studio nel Parco Nazionale e Riserva della Biosfera della Sila, per poi
raggiungere l'Edificio Nave della Sila, location dell'apertura ufficiale
dell'evento il 26 ottobre e dei tanti workshop e conferenze ad hoc che si
terranno fino al 27, tra sessioni dedicate alle politiche per una montagna più
intelligente; ricerca e innovazione per l'aumento di attrattività e resilienza
delle zone montane; condivisione di buone pratiche. Tanti gli ospiti autorevoli,
tra i quali Elisa Ferreira, commissaria europea per la Coesione e le Riforme;
Herbert Dorfmann, europarlamentare e membro dell'Intergruppo per le Aree rurali,
montane e i villaggi intelligenti; Pasquale Tridico, presidente dell'INPS;
Roberto Berutti, membro del Gabinetto del Commissario europeo per l'Agricoltura
Janusz Wojciechowski; Giuseppe Blasi, capo di Dipartimento delle politiche
europee e internazionali e dello sviluppo rurale del Mipaaf. A dare il via ai
lavori inaugurali saranno Cristiano Fini, presidente di Cia-Agricoltori
Italiani; Juanan Gutiérrez Lazpita, presidente di Euromontana; Roberto
Occhiuto, presidente della Regione Calabria; Francesco Curcio, presidente del
Parco Naturale della Sila.