Aveva solo 42 anni, lascia la moglie Ketty Tramontana e una bambina

Addio al giornalista Pietro Bellantoni. I funerali a Scilla

Era entrato a marzo nella redazione della TGR Calabria facendosi subito apprezzare da colleghi e telespettatori per competenza, umanità e garbo. Le esequie nella chiesa di san Rocco alle 15,30

Addio al giornalista Pietro Bellantoni. I funerali a Scilla
Rai
Pietro Bellantoni

È venuto a mancare il giornalista Pietro Bellantoni, che era entrato a far parte della redazione calabrese della Tgr solo nel marzo scorso. 

Pietro era stato colpito pochi mesi dopo l’ingresso in Rai da una brutta malattia che, però, sembrava aver superato, facendo sperare in un pronto rientro in redazione con cui da professionista qual era, ha continuato a collaborare anche nei momenti più difficili, prima dell’aggravarsi del male che lo ha portato via. Si era fatto subito apprezzare per professionalità, equilibrio e garbo ma soprattutto per la competenza, in particolare sui temi politici regionali e nazionali che sono stati sempre al centro della sua attività giornalistica. 

Una carriera e una vita troppo brevi ma ricche e intense di soddisfazioni e riconoscimenti, professionali e familiari culminati con l’arrivo di una bambina. 

Aveva solo 42 anni, era giornalista professionista dal 2009, nato a Scilla viveva a Reggio Calabria, è stato redattore per circa dieci anni al Corriere della Calabria. In passato aveva lavorato nelle redazioni di Torino dei quotidiani La Stampa e la Repubblica e, per la tv, a Studio Aperto). Inoltre, è stato direttore responsabile del sito online Ilreggino.it e coordinatore dell’ufficio stampa della Regione Calabria durante la giunta presieduta da Nino Spirlì. I colleghi della sede Rai della Calabria e tutta la Redazione della TGR esprimono il loro cordoglio alla moglie Ketty Tramontana e alla famiglia di Pietro in questo  tragico momento. 

I funerali oggi, giovedì 21 settembre, alle 15,30 a Scilla nella chiesa di san Rocco.