Calabria
27 Gennaio 2022 Aggiornato alle 19:16
Salute

Il "Centro cuore" del Gom compie 5 anni, faro per la cardiologia calabrese

La divisione di Cardiochirurgia e Cardioanestesia del Grande Ospedale Metropolitano con il suo "Heart Team" specializzato nella cura del cuore è ormai un punto di riferimento della regione. Obiettivo ridurre l'emigrazione sanitaria
di Alessandro Banfo

Sono passati cinque anni dall’apertura del "Centro Cuore", il reparto di Cardiochirurgia e Cardioanestesia del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria. E da allora i pazienti operati sono stati oltre 1700, rispettandoi protocolli stilati insieme al Niguarda di Milano. 
Fondamentali anche le terapie a distanza, come la telemedicina e il teleconsulto, che ha consentito di seguire i pazienti anche quando non era possibile visitarli di persona, causa Covid.
Un investimento iniziale di 18 milioni di euro, che ha dato vita all'"Heart Team", il gruppo di specialisti altamente qualificati in grado di operare sul cuore anche in momenti difficili, come la pandemia. 
In 5 anni di vita a Reggio sono arrivati pazienti da tutta la Calabria e oltre. "Il nostro obiettivo è ridurre l'emigrazione sanitaria e far curare le persone nella nostra terra", dice il dottor Pasquale Fratto, direttore della Cardiochirurgia.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Salute