Calabria
28 Gennaio 2022 Aggiornato alle 22:55
Spettacolo

La cultura arbëreshë protagonista del corto "Me shëndet"

Ambientato a San Benedetto Ullano, è firmato da Davide Imbrogno e Marco Caputo. L'identità degli albanesi d'Italia tra tradizione e integrazione
di Viviana Spinella

"Me shëndet", la cultura arbëreshë protagonista del corto ambientato a San Benedetto Ullano. Il viaggio e il ritorno, i riti e le tradizioni, le suggestioni di paesaggi incontaminati. Sogni e ricordi del passato che si intrecciano in uno dei comuni del cosentino dove resistono lingua, usi e riti dell'antica cultura albanese. Tra il laghicello, la faggeta e un borgo che sembra fermo nel tempo.

"Me shëndet" è il nuovo progetto dei registi Davide Imbrogno e Marco Caputo. Un cortometraggio sulle tradizioni arbresh, la cultura e l'identità. Origini e Resistenza. 

"La terra dove le chiese ancora restano rivolte ad est. Resistendo". E dove le culture si incontrano. Nel segno dell'accoglienza e dell'integrazione. 

Dopo "L'attesa", il corto ambientato tra New York e la Città d'Arte di Altomonte, candidato al David di Donatello, un nuovo shortfilm del filmaker Marco Caputo e di Davide Imbrogno, che di San Benedetto Ullano è originario. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Spettacolo