Calabria
17 Maggio 2022 Aggiornato alle 23:37
Cronaca

"Noi come le categorie protette nei bandi della Pubblica amministrazione"

L'appello alla Regione dei familiari delle vittime di mafia. Un ordine del giorno presentato dalla minoranza e approvato in Consiglio regionale impegna la giunta a mettere mano al precariato e alla disoccupazione della Calabria
di Maria Teresa Santaguida

Mettere mano al precariato e alla disoccupazione della Calabria, prima di tutto fotografando il fenomeno con dati aggiornati.
E' ciò su cui si è impegnata la Regione grazie a un ordine del giorno presentato dalla minoranza. 
E un occhio di riguardo andrà ai familiari delle vittime di mafia che lanciano un appello alle istituzioni: "Noi come categorie protette nei bandi per la Pubblica Amministrazione".

Nel servizio l'intervista a Martino Ceravolo, padre vittima di mafia, Raffaele Mammoliti, consigliere regionale del Pd e Bruno Schipano, Fp Cgil Calabria.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca