Calabria
28 Maggio 2022 Aggiornato alle 21:56
Politica & Istituzioni

Disabilità, basta assistenzialismo grazie ai fondi del Pnrr

"Bisogna arrivare ad un'integrazione vera", il messaggio del ministro Erika Stefani che a Catanzaro ha incontrato le associazioni di settore
di Lorenzo Bertolucci

Ad accoglierla c'è un mazzo di fiori, realizzato da alcuni ragazzi ipovedenti. È il primo ministro per la disabilità in Italia, Erika Stefani e per il settore è una svolta fondamentale. "Nel giro di 5 anni le cose cambieranno". Lo annuncia a Catanzaro, nell'incontro con istituzioni e associazioni dedicato a priorità e problematiche che le oltre 150.000 persone disabili calabresi affrontano ogni giorno. Il cambio di passo arriverà dai finanziamenti destinati al settore. Dal 2025 l'aumento a 1 miliardo del fondo non autosufficienza, metà destinato alla disabilità. E poi dal Pnrr. E poi ci sono le riforme. La Legge delega, che per la prima volta prevede l'attuazione di alcuni principi fondamentali e di nuove misure. Come i nuclei di valutazione multidimensionali e multidisciplinari per costruire intorno alla persona il suo progetto di vita. Il gap che la Calabria deve recuperare rispetto ad altre regioni è maggiore, ma l'unità di intenti promette di essere la ricetta vincente.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Politica & Istituzioni