Calabria
02 Luglio 2022 Aggiornato alle 18:42
Cronaca

"Non solo caporalato, tratta di esseri umani". La denuncia di Progetto Sud

Nella piana di Sant'Eufemia dopo l'arresto di 13 persone. Lo sfruttamento degli operai agricoli da parte dei caporali è una realtà poco conosciuta ma molto violenta e brutale, secondo i volontari della Comunità Progetto Sud
di Lorenzo Gottardo

"Un sistema di controllo esercitato in maniera violenta" così definisce Fabio Saliceti della Comunità Progetto Sud, l'azione dei caporali bulgari arrestati dai Carabinieri di Girifalco, sui loro connazionali braccianti agricoli.
Minacce e pestaggi frequenti, tanto da spingere i braccianti a fuggire in piena notte lasciando i documenti nelle mani dei propri aguzzini.
Una realtà poco conosciuta quello dello sfruttamento dei braccianti agricoli dell'est. Anche se non c'è una tendopoli come a San Ferdinando, si riscontrano situazioni anche molto gravi, racconta sempre Saliceti, secondo il quale si può parlare di una vera e propria tratta degli esseri umani.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca