Calabria
02 Luglio 2022 Aggiornato alle 19:46
Economia & Lavoro

Emergenza siccità in Calabria. Perdite fino al 60% per gli agricoltori

Olive e agrumi gravemente danneggiati. Non sarà questa la stagione della ripresa economica post covid. Tra l'aumento dei costi di produzione e il caldo anomalo di maggio, imprenditori agricoli in grave difficoltà
di Ilaria Raffaele

Le olive bruciate, gli agrumeti in sofferenza. Anche questa stagione, gli agricoltori puntano sulla prossima per lasciarsi alle spalle la crisi.
Con l'ondata di caldo che ha fatto sforare i 30 gradi già da maggio, è andata in fumo la speranza di far ripartire il comparto.
Non è bastato, per alcuni agricoltori, anticipare l'irrigazione di un mese.
E l'aumento dei costi di produzione aggrava una situazione già difficile e preoccupa.
Le piante per difendersi dal caldo anomalo smettono di produrre frutti, con il fenomeno della "cascola".
Le perdite sono impressionanti: meno 40-60% di produzione. E l'estate è solo all'inizio.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Economia & Lavoro