Caro energia e costi della vendemmia, il settore del vino trema

Bollette quadruplicate già nel mese di luglio, ma la vera stangata arriverà a settembre. La situazione nelle cantine Senatore di Cirò

La stagione che porterà altre bottiglie sulle tavole dei calabresi e degli italiani è già cominciata. All'insegna dei costi energetici quadruplicati. La bolletta di luglio ha raggiunto picchi inattesi rispetto al 2021: si tratta tutto sommato di un mese di "mantenimento" in cui sono impiegati pochi macchinari. Preoccupano i conti che arriveranno a settembre e ottobre. Quelli della vendemmia, quando tutto è in funzione. Sconsigliato aumentare i prezzi per il consumatore, soprattutto nella grande distribuzione: uscire dal carrello della spesa di chi abitualmente acquista e apprezza il prodotto sarebbe ancora più dannoso.