Il Crotone vince in casa e vola in testa, il Catanzaro rallenta

Allo Scida gli squali battono per 1-0 il Monterosi con un gol di Chiricò. Il Catanzaro pareggia 2-2 in trasferta con il Cerignola. Le aquile vanno in vantaggio ma nel secondo tempo i pugliesi ribaltano il punteggio: risultato agguantato nel recupero

E' un bilancio abbastanza positivo, quello di ieri. Allo Scida, tutto facile, o quasi, al di là del punteggio, per il Crotone che, grazie al gol di Chiricò su calcio di punizione, incassa i tre punti ed è primo a quota 12 con due lunghezze di vantaggio sul Catanzaro e sulla Turris. Ma il Monterosi si è rivelato avversario ostico e qualche problema ha creato agli uomini di Franco Lerda.

Così come il Cerignola al Catanzaro, con i giallorossi passati inizialmente con Biasci, prima di subire il pareggio di Malcore e il raddoppio di Coccia. Nel finale, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Pontisso ha trovato l'occasione giusta per fissare un due a due che fa comunque comodo alla squadra di Vivarini. A dimostrazione che, in serie C, nulla è scontato. Sabato prossimo, il Catanzaro ospiterà il Messina mentre il Crotone farà visita al Potenza. Si gioca alle 20,30.

In serie B, la Reggina si gode il primato dopo aver superato nettamente il Cittadella sabato scorso e nella settimana della sosta per gli impegni della Nazionale, con i tifosi che sognano in grande apprezzando il lavoro di Pippo Inzaghi.
 
A piccoli passi, invece, il cammino del Cosenza che ha pareggiato a Bolzano, al cospetto dell'ex Pierpaolo Bisoli. Qualcosa ancora non quadra nella formazione di Dionigi, a tratti timida ma capace di lampi come quello di Kornvig autore dell'uno a uno. Alla ripresa, venerdì 30 i silani affronteranno il Como al Marulla, gli amaranto giocheranno sabato primo ottobre a Modena