L'innovazione tecnologica a sostegno dei lavori tradizionali

Economia di montagna, arriva il pastore 4.0

Nuove figure professionali promosse dalla Confederazione italiana agricoltori grazie a un corso di formazione con il sostegno dell'Inps. Per l'occasione la visita del presidente Tridico a Camigliatello Silano

Innovazione in settori tradizionali per rilanciare territori troppo spesso sottovalutati come il meridione. In un quadro macroeconomico che, nonostante le incertezze dovute alla guerra in Ucraina, rimane positivo per il lavoro italiano. Pasquale Tridico torna nella sua Calabria per la dodicesima convention europea della montagna. Nessun accenno al tema delle pensioni, ma il presidente INPS lancia un messaggio confortante.

Per Tridico in Calabria è necessario ripartire su asset come turismo e agricoltura, usando le nuove tecnologie.

Incentivi come esoneri contributivi, uno strumento pronto ad essere usato nel progetto del pastore 4.0, del tutto inedito in Italia, presentato da Cia agricoltori italiani, Inps e Regione.
Con un corso di formazione ad hoc di due anni nascerà una figura professionale nuova, smart e altamente qualificato. Che userà una app speciale e i droni per controllare da remoto il bestiame.

Nel servizio le interviste a: Pasquale Tridico, presidente Inps; Mario Grillo, Cia Calabria.