EROI

Taurianova, celebrato il 47esimo anniversario della strage di Razzà

Il 1 aprile 1977 due carabinieri, Stefano Condello e Vincenzo Caruso, vennero uccisi perché scoprirono un summit di 'ndrangheta

Primo aprile 1977. I carabinieri Stefano Condello e Vincenzo Caruso notano veicoli sospetti davanti a una masseria, in contrada Razzà di Taurianova. Intervengono, e scoprono che è in corso un summit di ‘ndrangheta. È scontro a fuoco: Condello viene colpito a morte alle spalle. Caruso fredda Rocco e Vincenzo Avignone, ma viene ucciso da altri membri del clan. Per il 47esimo anno i carabinieri onorano i propri martiri.

Intervistati:

Generale Cesario Totaro, comandante provinciale carabinieri Reggio Calabria

Don Aldo Ripepi, cappellano militare carabinieri Reggio Calabria