Prevenzione

Ventuno centri per screening gratuito contro il tumore testa-collo

Dal 19 al 23 settembre porte aperte, su prenotazione, in ospedali e ambulatori di Napoli, Salerno, Caserta e Benevento

Ventuno centri per screening gratuito contro il tumore testa-collo
Aiocc
Campagna di prevenzione contro il tumore testa-collo

Oltre 120 centri in Italia, di cui 21 nella sola Campania, tra realtà sanitarie pubbliche e private, impegnate dal 19 al 23 settembre in giornate gratuite di diagnosi precoce a porte aperte per promuovere l'importanza di una diagnosi rapida del tumore testa-collo. E' questo l'obiettivo della Make Sense Campaign, la campagna europea per la sensibilizzazione promossa dall'Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (Aiocc).

A discapito della sua estesa diffusione, non molti sanno che il carcinoma della testa e del collo è il settimo tumore più comune in Europa, con un'incidenza di circa la metà rispetto al cancro del polmone ma di due volte superiore a quello del collo dell'utero. Solo in Italia infatti nel 2020 9.900 persone hanno ricevuto una diagnosi di tumore testa-collo e 4.100 non sono sopravvissute alla malattia (dati "I numeri del cancro 2021", Aiom).

Napoli, Benevento, Caserta e Salerno le città dove ospedali e ambulatori saranno a disposizione per effettuare visite su prenotazione e aperte al pubblico con il motto "Hai la testa a posto?" dell'edizione italiana 2022 della make sense campaign, per porre attenzione ai sintomi dei carcinomi cervico-cefalici, spesso ignorati o associati a malattie stagionali come un comune mal di gola o a un raffreddore. Gli esperti concordano nel dire che una rapida comprensione dei sintomi della malattia è cruciale per una diagnosi precoce, in presenza della quale il tasso di sopravvivenza sale all'80-90 per cento, contro un'aspettativa di vita di soli cinque anni per coloro che scoprono la malattia in fase avanzata.