Napoli

Romano, commissario della Zes, annuncia la svolta per i lavoratori ex Whirlpool

Conferma la procedura per il trasferimento della fabbrica di via Argine alla Tea Tek che riassorbirà 312 ex dipendenti della multinazionale. Soddisfazione è stata espressa dai sindacati

Romano, commissario della Zes, annuncia la svolta per i lavoratori ex Whirlpool
TgR Campania
Esterni dell'ex stabilimento di Via Argine

C'è la svolta per l'ex Whirlpool di Napoli. Il commissario straordinario del governo per la Zes Campania, Giosy Romano, ha comunicato che si è conclusa la procedura per il trasferimento del sito di via Argine a Tea Tek Group spa. Condizione indispensabile per aggiudicarsi il bando era l'assorbimento dei 312 lavoratori dello stabilimento, in Naspi da novembre 2021. E infatti il gruppo campano che ha sede operativa ad Acerra, con oltre 900 dipendenti ed è attivo nel settore delle energie alternative si è impegnato alle assunzioni.

Probabilmente quindi nell'ex Whirlpool saranno prodotti trasformatori per pannelli fotovoltaici. Si apre ora la fase del concreto passaggio del personale al nuovo gruppo con la necessaria formazione dei lavoratori. I sindacati hanno espresso soddisfazione per quello che è un primo passo verso la reindustrializzazione e hanno già chiesto di convocare un incontro al ministero delle Imprese e del Made in Italy per definire i tempi di assunzione di tutto il bacino dei lavoratori dell'ex fabbrica di lavatrici e il piano industriale.

"Sono stati rispettati i tempi prefissati", ha commentato il commissario Romano che ha aggiunto: "Il nostro impegno fin dal primo giorno è stato garantire e tutelare la produzione e i lavoratori".