Di Palma porta "Il Medico dei pazzi" negli anni '50

Al Campania Teatro Festival la rilettura dell'opera di Scarpetta

Una rilettura del Medico dei Pazzi, uno degli scritti più apprezzati di Eduardo Scarpetta, reso celebre anche dal film di Totò.
Claudio Di Palma lo porta al Campania Teatro Festival per il suo debutto assoluto in una versione riadattata e ambientata negli anni Cinquanta.

Sul palcoscenico, Massimo De Matteo nei panni di Felice Sciosciammocca, ingannato dal nipote che gli ha fatto credere per anni di essere medico e proprietario di una clinica per matti. Da Roccasecca alla grande città che lo spiazza, lo travolge, mette a nudo le sue paure. 
Con lui sul palcoscenico un cast numeroso che fa rivivere i tanti personaggi della commedia, i loro vizi e le loro frustrazioni che agli occhi del protagonista si trasformano in follia.