Adalgisa Gamba è accusata di aver annegato il figlio

La morte del piccolo Francesco, caso ancora aperto

Il bambino di due anni e mezzo, morto la sera del 2 gennaio a Torre del Greco in località La Scala, non sarebbe stato annegato come ipotizzato inizialmente. L'autopsia disposta dalla Procura parla di soffocamento. Resta in carcere la madre

La consulenza tecnica del medico legale fatta dalla Procura di Torre Annunziata conferma che il piccolo Francesco è deceduto prima che la madre entrasse in acqua con il bimbo fra le braccia. Inoltre, sarebbe stato immerso in mare per un breve lasso di tempo, non per “almeno tre ore” com'era stato ipotizzato in un primo momento dall'accusa.  Per il medico legale la causa della morte del bimbo, è il soffocamento. Nel video, l'indignazione del padre, Giovanni Gamba che sostiene l'innocenza della figlia. La moglie di Giovanni Gamba, Maria Fuccillo, chiede che Adalgisa, 41 anni, possa rivedere sua figlia Giulia di 8 anni.
Intanto, alla richiesta di revoca della misura cautelare in carcere presentata il 2 giugno 2022 dalla difesa al Gip, il giudice ha risposto: “Sussiste gravità indiziaria a carico della Gamba”, per cui la donna, già reclusa da 6 mesi, resta detenuta nel carcere di Pozzuoli