L'iniziativa

Sulla panchina bianca, in memoria delle vittime della strada

Nell'area ex Nato di Bagnoli un luogo simbolico per chiedere più sicurezza, nel ricordo del ciclista Michele Scarponi

Nell'area ex Nato di Bagnoli a Napoli, una panchina bianca aiuterà a riflettere sulla sicurezza stradale. In Italia nel 2022 c'è stato un aumento delle vittime di incidenti rispetto al 2021 del 9%. Morti che si registrano soprattutto in città, nel 75% dei casi a causa della velocità. L'ianugurazione della panchina bianca rientra tra le iniziative previste nelle attività del progetto “Curre Curre Uagliò” con l'associazione Napoli Pedala, la Fondazione Campania Welfare e la Fondazione Michele Scarponi, il ciclista morto nel 2017 nelle Marche investito da un furgone. All'iniziativa erano presenti anche gli studenti dell'istituto comprensivo Madonna Assunta. Per loro il racconto della storia di Michele Scarponi, la riflessione sul rispetto delle regole e le attività per prendere confidenza in bici con un posto, la strada, che non dovrebbe essere solo dei più forti, ma di tutti. 

Nel servizio le interviste a Marco Scarponi, della Fondazione Michele Scarponi, A Luca Simeoni di Napoli Pedala e a Sergio Lomasto, vicepresidente della X municipalità di Napoli.