A Napoli il primo vicolo dedicato alle donne

Una strada diventa galleria di ritratti di personaggi femminili che hanno fatto la storia e che possono essere un esempio

Servirebbero strade lunghe chilometri, per omaggiare le donne che hanno fatto la storia. A Napoli si inizia da un vicolo, un angolo a pochi passi dal Duomo, nel cuore del centro storico. Da oggi interamente dedicato a figure femminili.

Ci sono donne di scienza come Rita Levi Montalcini, donne d'arte, da Frida Kahlo ad Artemisia Gentileschi, donne di cultura, da Matilde Serao a Michela Murgia. C'è Maddalena Cerasuolo, la partigiana che salvò il ponte della Sanità dalle bombe naziste durante le Quattro Giornate di Napoli.

L'obiettivo è trasformare questo piccolo angolo di città in un punto di riferimento nazionale per la parità di genere. Perché anche da un vicolo possono partire le rivoluzioni.

Nel servizio le interviste a Maria Prisco, presidente dell'Associazione “Vicolo della Cultura”, e all'artista Trisha Palma.