La Juve si avvicina, De Laurentiis la punge

Il presidente del Napoli parlando al summit del Financial Times lancia una stoccata: "I bianconeri, esclusi dall'Europa, dovrebbero star fuori anche dal Mondiale per club"

Il ritorno di uno straripante Osimhen, autore di cinque gol nelle ultime tre partite, e la vittoria dalle proporzioni tennistiche di Reggio Emilia contro il Sassuolo, sono il miglior viatico per il Napoli nell'avvicinamento alla sfida di domenica sera contro la Juventus, altro snodo importante per inseguire l'Europa. Il nigeriano è a quota 11 reti in campionato, 13 in stagione con la maglia azzurra.

A mettere ulteriore pepe alla gara del Maradona Aurelio De Laurentiis che al "Business of football summit" a Londra, ragionando sulla possibile presenza del Napoli al "Mondiale per club" che si disputerà a giugno dell'anno prossimo negli Stati Uniti si è augurato la partecipazione del Napoli e un'estromissione dei bianconeri, così come avvenuto per le coppe europee quest'anno.

Contro la Juventus il tecnico Calzona, che si gioca in tre mesi le sue chance per restare al timone anche in futuro, dovrà rinunciare a Ngonge e a Cajuste che ha accusato una distrazione di primo grado alla coscia destra e proseguirà così nella riabilitazione.