Bradisismo, 400 tecnici per le verifiche sugli edifici privati

Individuati i centri che le supervisioneranno. Resta giallo il livello d'allerta per rischio vulcanico nella caldera flegrea

Geometri, ingegneri architetti, un plotone di circa 400 tecnici si inizia a preparare per entrare in azione con le indagini di vulnerabilità sismica nell'area più colpita dal Bradisismo. Si attende  l’ordinanza con cui il dipartimento di protezione civile darà il via al reclutamento di tecnici per le verifiche, ma la legge varata già individua i centri che le supervisioneranno. Il primo sarà il centro Plinius, per una mappatura per aree, subito dopo, agirà il consorzio ReLUIS.  

Intanto resta giallo il livello di allerta per rischio vulcanico nella caldera flegrea, lo ha stabilito la commissione grandi rischi visti i tassi di sollevamento stabilì e le condizioni geochimiche e geofisiche invariate.

Nel servizio le voci di Mauro Dolce e Andrea Prota del Consorzio interuniversitario ReLUIS e Gennaro Annunziata, Presidente dell'ordine degli ingegneri di Napoli