Caso insulti razzisti, la Procura federale sentirà Acerbi e Juan Jesus

Colantuono dirige il primo allenamento della Salernitana. Milan: "Da lui e Sabatini indicazioni per il futuro"

La Procura federale andrà a caccia di quei pochi frame di video - ammesso che le telecamere l'abbiano pescato - in cui il labiale di Acerbi nei confronti di Juan Jesus possa essere abbastanza chiaro da risolvere il caso dei presunti insulti razzisti rivolti al brasiliano, circostanza che il difensore neroazzurro ha negato dopo l'esclusione dalla Nazionale. Rischia almeno dieci giornate di squalifica, lui e Juan Jesus verranno ascoltati nelle prossime ore dalle toghe della Federcalcio. 

A Salerno, Stefano Colantuono ha diretto il primo allenamento della sua terza avventura sulla panchina granata. "Non abbiamo ancora gettato la spugna" ha detto l'amministratore delegato Milan, ma è chiaro che le rimanenti nove partite di questo campionato serviranno soprattutto per aprire il cantiere di un Cavalluccio che quasi certamente giocherà in serie B. Una fase di riflessione che riguarderà non solo i calciatori: "Sabatini ci darà una mano a scegliere i nuovi manager" ha detto Milan, il quale non ha chiuso completamente la porta a un ritorno di Inzaghi in futuro: “Sarà riconsiderato, è un grande campione".