L'omaggio

Una targa per Dino Gassani: ucciso 43 anni fa perché disse no alla camorra

L'omicidio dell'avvocato penalista e consigliere regionale avvenne la sera del 27 marzo 1981 nel suo studio di Salerno

Morì mentre era al lavoro, nel suo studio. Come fanno gli eroi della normalità. Eppure Dino Gassani era straordinario.

Celebre avvocato penalista, fu minacciato dal boss Raffaele Catapano, lui si rifiutò di far ritrattare le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia suo assistito e fu ucciso a Salerno la sera del 27 marzo 1981 insieme al suo segretario Pino Grimaldi. Il Consiglio Regionale della Campania, di cui faceva parte, lo ha omaggiato con una targa.

Nel servizio le interviste a Salvatore Ronghi, politico della Lega, Carmela Rescigno, presidente della Commissione regionale Anticamorra, e Gennaro Oliviero, presidente del consiglio regionale.