Fogna collassata a Varcaturo, le strade diventano fiumi maleodoranti

Gli amministratori dei Comuni flegrei chiedono un rapido intervento della Regione, proprietaria dell'impianto

Solaio crollato e condutture collassate. In un impianto di sollevamento fognario ammalorato nel territorio di Varcaturo a Giugliano, il punto di innesco del disastro con il quale convivono da tre settimane i residenti.

Umberto Mercurio, attivista del gruppo  'ambientalisti flegrei', denuncia da settimane con riprese video quello che sta accadendo. Il bacino si riversa in via Madonna del Pantano che con le piogge nei giorni scorsi è diventata un fiume maleodorante. In immagini realizzate con un drone si vede un parco residenziale completamente allagato. 

Dovrà intervenire la Regione, proprietaria della stazione di sollevamento rotta. Si rischia che i liquami finiscano in mare. 

Due giorni fa un incontro tra il vice presidente Fulvio Bonavitacola e i sindaci flegrei. Intanto ambientalisti  e cittadini chiedono siano puliti dai rifiuti i canali che costeggiano le strade, per far defluire i reflui fognari. I sindaco Pirozzi risponde che farà verificare di chi è la competenza su quei canali. Nella stessa area un problema analogo, gli alvei intasati di fango ai margini di via Carrafiello e via dei Gelsi, con ogni pioggia si trasformano in fiumi in piena. 

 

Nel servizio le interviste a Umberto Mercurio, ambientalisti flegrei e a Nicola Pirozzi, sindaco di Giugliano in Campania