Gravissime ma stabili le condizioni del 23enne investito a Ponticelli

Il ragazzo investito da alcuni malviventi a bordo di un'auto rubata. Non si esclude la pista della vendetta legata alla guerra tra clan

Sono gravissime ma stabili le condizioni di Vincenzo Rienzo, il ventitreenne ricoverato presso l'Ospedale del Mare di Ponticelli che nel pomeriggio di venerdì 29 marzo a bordo di uno scooter, in compagnia di Giuseppe Tulipano, 31 anni noto alle forze dell'ordine, è stato investito da un'auto in corsa risultata rubata.

I malviventi, volto coperto da passamontagna, dopo aver esploso alcuni colpi di pistola, hanno abbandonato il mezzo sul quale viaggiavano e si sono dileguati a bordo di un'autovettura sottratta a una donna ferma poco distante.

Un pomeriggio di follia nel quartiere Ponticelli, area est di Napoli. Sull'accaduto indagano i carabinieri della compagnia di Poggioreale e i militari del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli che non escludono la pista della vendetta legata a clan locali.

Nel 2023, Giuseppe Tulipano fu arrestato per possesso di arma da fuoco mentre era in compagnia di un esponente di spicco del clan Aprea di Barra. Le indagini puntano a ricostruire l'esatta dinamica dell'agguato e a cercare collegamenti tra i sodalizi criminali della zona.