Il babà contemporaneo, tra fantasia e femminilità

Ad aggiudicarsi la terza edizione del contest "Mille e un babà" Patrizia Pragliola, pasticciera di origini napoletane con "Abbà" con una mousse di pastiera nell’impasto tradizionale

Il babà contemporaneo declinato al femminile. E' questa l'idea al centro della terza edizione di "Mille e un babà", il contest che si è svolto a Napoli richiamando sei pasticciere da tutta Italia.

Forme, sapori, profumi e consistenze sono state valutate da tre giurati Luigi Biasetto, Sal De Riso e Antimo Caputo.

Ad aggiudicarsi il concorso Patrizia Pragliola, origini napoletane, in Abruzzo da 20 anni, a Cellino Attanasio, in provincia di Teramo. Ha presentato "Abbà", un babà con una mousse di pastiera nell’impasto tradizionale, riccamente alveolato e aromatizzato dalla bagna con doppio arancio.

Nel servizio le interviste alle pasticciere Ludovica Faiotto, Carlotta Garofalo, a Luigi Biasetto, relais dessert, Sal De Riso, presidente dell'Accademia pasticcieri italiani, all'imprenditore Antimo Caputo e a Patrizia Pragliola, la pasticciera vincitrice del contest.