Tragedia sfiorata

IL VIDEO/ Circumvesuviana, un frigo sui binari. Terzo episodio in pochi giorni

Ancora una volta un oggetto lasciato nei pressi del passaggio a livello di via Crapolla, a Pompei

Per fortuna non si sono registrati feriti. Ma il frigorifero abbandonato sui binari della Circumvesuviana e centrato in pieno da un treno in corsa nella serata di venerdì 1 marzo poteva far registrare un bilancio molto più pesante dei lievi danni alla parte anteriore del convoglio.

Ancor più grave il fatto che ci siano dei precedenti. Lo scorso venti febbraio, nello stesso tratto, la zona del passaggio a livello di via Crapolla, a Pompei, era stata depositata una vasca da bagno. Qualche giorno dopo uno spartitraffico di plastica.

Difficile sapere se dietro ai due episodi ci sia la stessa mano, ma ce n'è abbastanza per provocare le ire del presidente dell'Ente Autonomo Volturno Umberto De Gregorio, che ha parlato di "delinquenti, sabotatori e terroristi" e ha annunciato che sul punto da oggi ci sarà una guardia giurata ventiquattrore su ventiquattro ed è partita l'installazione di telecamere di sorveglianza.

Perché la Circumvesuviana non ha certo bisogno che alla sua lunga lista di problemi si aggiungano anche i folli gesti di qualche sconsiderato.