"Scrittori per la Costituzione"

Ciclo di incontri con le scuole, dedicato ai principi fondamentali della Carta, a partire dalla lettura di un romanzo

Non è detto che di Costituzione debbano occuparsi solo i manuali di diritto o i saggi storico-politici. Anche un romanzo può essere una base di riflessione sui principi fondamentali della Repubblica Italiana. È lo spirito alla base di “Scrittori per la Costituzione”, progetto ideato da Campania Legge - Fondazione Premio Napoli e Ufficio scolastico regionale, in partnership con il Centro di Produzione Televisivo della Rai di Napoli, per promuovere la lettura. 

Quattro incontri con gli studenti di venti scuole della Campania dedicati ad altrettanti principi fondamentali: lavoro, uguaglianza, ambiente e ripudio della guerra. Primo appuntamento dedicato al lavoro, dopo la lettura di “Non è la fine del mondo” della scrittrice Alessia Gazzola, in cui si incrociano i temi della ricerca della professione dei sogni, il precariato, le speranze e le illusioni legate alla carriera e alle opportunità. 

Nel servizio le interviste a Alfredo Guardiano della Fondazione Premio Napoli, Ettore Acerra, direttore dell'Ufficio scolastico regionale per la Campania, Marta Correggia, magistrata della sezione lavoro del Tribunale di Napoli e Francesco Cicchella, attore e comico.