Morto in fabbrica, stabilimento fermo per otto ore

Lo sciopero indetto dai sindacati per puntare i riflettori sulla sicurezza

I sindacati territoriali avevano proclamato per la giornata di oggi quattro ore di sciopero che poi sono diventate otto in seguito alla morte sul lavoro di Giuseppe Borrelli avvenuta nello stabilimento “Laminazione sottile” di San Marco Evangelista, in provincia di Caserta. L'azienda ha espresso il proprio dolore, le condoglianze ai familiari del ragazzo e l'impegno a fare sempre di più per la sicurezza così come chiedono i sindacati. “Vogliamo i fatti - ha detto Ciro Pistone, segretario della Uil Caserta - bisogna essere più incisivi nella prevenzione e per questo abbiamo chiesto un incontro in prefettura affinché ci sia una cabina che monitori la sicurezza in toto che è la priorità assoluta”.