La ripartenza

Napoli, strada in salita. E per lo stadio c'è il rischio tempi lunghi

Gli azzurri devono resettare la delusione di Barcellona per riconquistare la Champions. Ma domenica c'è un ostacolo durissimo: l'Inter capolista

Sarà anche la fine dei sogni, ma non è la fine del mondo, non è la fine di tutto. Il Napoli torna da Barcellona con la certezza che ora resta un solo obiettivo: riconquistare la Champions appena sfumata.

Cose buone si sono viste anche al Montjuic. Quando la squadra ha pressato alto, ha saputo far male senza perdere l'equilibrio. Domenica sera contro l'Inter, arbitro La Penna di Roma, un altro ostacolo durissimo, che ha vinto tutte le partite giocate nel 2024. Serve resettare in fretta la delusione, mentre c'è il rischio tempi lunghi per il nuovo stadio di Bagnoli. 

Nel servizio le voci di Francesco Calzona, allenatore del Napoli, e Gaetano Manfredi, sindaco di Napoli