Il corteo

Napoli, migliaia in marcia contro l'autonomia differenziata

I manifestanti arrivati da tutta Italia intendono mettere pressione sul governo per bloccare il disegno di legge Calderoli. Assente il sindaco Manfredi

“Da nord a sud contro l'autonomia differenziata”. Il corteo partito da piazza Garibaldi, a Napoli, vede la partecipazione di 40 associazioni che hanno aderito formalmente, tantissimi sindaci in prima fila con la fascia tricolore e personaggi dello spettacolo, come Marisa Laurito, ma anche rappresentanti della chiesa, come padre Alex Zanotelli. 

Corso Umberto, via Medina, piazza Municipio e infine piazza del Plebiscito, davanti alla prefettura: questo il percorso delle migliaia di manifestanti arrivati da tutta Italia, anche dalle regioni settentrionali, con l'intenzione di fare pressione sul governo per bloccare il disegno di legge Calderoli. Assente il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, contestato dai manifestanti quando il corteo è passato davanti al Municipio.