L'analisi

Mago Kvara, antichi vizi e spreco di energie: Napoli, la beffa è doppia

Il georgiano, a tutto campo su idea di Calzona, non basta per battere il Torino. E ora c'è il rischio di arrivare col fiato corto a Barcellona

Frenata Napoli, nonostante Kvaratskhelia, cui Calzona ha concesso di giocare a tutto campo, abbia provato l'impossibile per “matare” il Toro. Il suo duello con Milinkovic-Savic è stato il motivo più ricorrente del match terminato 1-1, in cui sprazzi di cretivià sono stati compensati da antichi vizi e dalla serata no di qualche big come Osimhen e Di Lorenzo, per non dire di Zielinski, ormai ai margini del progetto.

Al danno dei tre punti non conquistati, proprio mentre è sempre più probabile che anche il quinto posto possa valere l'accesso alla prossima Champions League, si aggiunge quello delle mancate energie risparmiate in vista del ritorno degli ottavi di questa Champions, a Barcellona.