Napoli, un'altra voragine: chiusa via Campegna

A Fuorigrotta dopo tre settimane cede di nuovo il manto stradale. A Cavalleggeri d'Aosta verifiche sul ponte. Al Vomero partono i lavori

La città fragile continua a mostrare le sue pericolose crepe. Ancora di più dopo una giornata di forte pioggia. Dovrebbero essere state proprio le precipitazioni a causare le infiltrazioni d'acqua e di conseguenza la caduta di calcinacci e parti pericolanti dal ponte di viale Cavalleggeri d'Aosta a Napoli. Una struttura da sempre bisognosa di manutenzione, denunciano i residenti. Due ore di chiusura di traffico veicolare, l'intervento dei vigili del fuoco, poi la riapertura.

Situazione diversa a poche centinaia di metri, a via Campegna, per il cedimento della stessa parte di strada crollata tre settimane fa. La strada era stata chiusa per un problema al collettore fognario: era stato realizzato un primo intervento d'emergenza per consentirne la riapertura e alleggerire il traffico del quartiere, vista la chiusura di via Consalvo per un'altra voragine, quella del 18 gennaio. Ma la fogna, già in difficoltà, non ha retto, provocando così un nuovo cedimento del manto stradale e la nuova chiusura della strada.

Sono iniziati invece nella giornata di ieri i lavori di messa in sicurezza a via Morghen, dopo l'apertura di una voragine lo scorso 21 febbraio. L'obiettivo è riaprire la strada nei prossimi venti giorni.