Udienza preliminare per l'assassino di Giò Giò

Il minore reo confesso ha scelto il rito abbreviato. Dopo aver ucciso a sangue freddo il 24enne Giovanbattista Cutolo andò a giocare a carte. Previsto sit-in dei cittadini all'esterno del tribunale dei minori per chiedere giustizia

Verrà celebrata oggi con il rito abbreviato al Tribunale per i minorenni di Napoli l'udienza preliminare del processo a carico del 17enne accusato dell'omicidio del musicista 24enne Giovanbattista Cutolo il 31 agosto dell'anno scorso.

L'assassino ha confessato il delitto al culmine di una rissa scatenata dalla sua gang, ma ha detto di non aver sparato con l'intenzione di uccidere. Dopo il delitto andò a giocare a carte con gli amici.

All'esterno del tribunale dei Colli Aminei è prevista una manifestazione organizzata dai familiari della vittima e partecipata dai cittadini per chiedere giustizia per una vita spezzata così presto e senza un motivo.