Omicidio Maimone, un anno dopo

E' passato un anno dalla morte di Francesco Pio Maimone, colpito da un proiettile a Mergellina, vittima innocente di camorra. Una condanna e otto persone sotto processo, tutti gregari del clan Valda Aprea. Una messa a Pianura per ricordarlo.

A Mergellina, i genitori di Francesco Pio Maimone hanno fatto volare un palloncino bianco a forma di cuore. Vorremmo abbracciarti e parlarti, scrivono in una lettera.  A un anno dall'omicidio del diciottenne che sognava di aprire una pizzeria tutta sua, c'è già una prima condanna per il custode di una pistola compatibile con quella utilizzata la notte tra il 19 e il 20 marzo 2023. Otto persone, compreso il presunto assassino, Francesco Pio Valda, sono sotto processo. Una lite per un paio di scarpe macchiate, gli spari. Francesco Pio Maimone, estraneo alla rissa, colpito al cuore. Nelle indagini dell'antimafia, feroci scenari criminali legati al clan Valda Aprea dell'area orientale di Napoli. 

Nel pomeriggio, a Pianura, dove viveva Francesco Pio Maimone, una messa e una fiaccolata. Per non dimenticare. 

intervista Giuseppe Visone, magistrato DDA Napoli