Emergenza continua

Napoli, cede altro tratto di fognatura al Vomero

Il problema a monte della voragine che si è aperta in via Morghen il 21 febbraio. Via Solimena invasa anche dal calcestruzzo diluito. In corso il ripristino della fornitura idrica.

La pioggia fa solo da contorno a uno scenario che al Vomero diventa sempre più preoccupante. Il cedimento di un ulteriore tratto della fognatura, a monte della voragine che si è aperta in via Morghen il 21 febbraio, ha provocato una nuova immissione di acqua e fango, ma anche del calcestruzzo, ovviamente diluito, utilizzato negli ultimi due giorni proprio per colmare la voragine. 

Questo materiale ha invaso via Solimena, colpendo anche due nuovi ambienti rispetto a quelli coinvolti due settimane fa: uno confinante con i gradoni di San Martino, l'altro è il terrazzino che fa parte del condominio di via Solimena già sgomberato. Il fango ha invaso gli ambienti retrostanti e ha trovato una via di fuga in via Solimena. 

I vigili del fuoco sono stati allertati anche per aprire una saracinesca di uno di questi locali completamente danneggiata, con il livello dell'acqua molto alto. I tempi per la rimozione dei fanghi e per l'ottenimento del certificato di eliminato pericolo si allungano così sempre di più.