Salernitana, la missione è chiudere con dignità

Questo il messaggio che ha lanciato alla vigilia della sfida con il Lecce il tecnico Liverani. All'Arechi nuovo scontro diretto per la salvezza

Chiudere con dignità: a giudicare dalle parole della vigilia di mister Liverani sembra questo l’obiettivo principale della Salernitana, quasi rassegnata alla retrocessione nonostante le dieci giornate al termine del campionato e altri quattro scontri diretti disponibili, tra cui quello di oggi alle 18 all’Arechi contro il Lecce.

I granata recuperano Gyomber, non avranno a disposizione Pierozzi per infortunio, Kastanos per squalifica e il separato in casa Dia, e non è escluso che da oggi venga concesso spazio a chi ne ha avuto meno. In tal senso, le non perfette condizioni fisiche di Fazio e Boateng potrebbero nuovamente mischiare le carte in difesa e nemmeno Ochoa è certo del ruolo di titolare tra i pali.

In attacco probabile conferma per Tchaouna, Candreva e Weissman. “Non è stata una settimana semplice” ha ammesso Liverani riferendosi al ritiro ordinato dalla società. Non lo è stata neanche per il Lecce che, dopo un punto in cinque partite e l’episodio della testata ad Henry contro il Verona, ha esonerato Roberto D’Aversa affidando a Luca Gotti, oggi al debutto, la missione salvezza. Quella a cui la Salernitana sembra non credere più.