Dentro il deposito del Banco Alimentare

A Fisciano si confezionano i pacchi per 240mila persone in Campania e Basilicata

Impossibile abbassare la saracinesca per Pasqua, tra Campania e Basilicata ci sono circa 240mila persone che dipendono dal Banco Alimentare anche per poter organizzare il pranzo del giorno di festa. I numeri della solidarietà recitano: 10mila tonnellate di cibo distribuite nel 2023 per un valore di venti milioni di euro, grazie a una rete che include gli enti locali e cinquemila volontari. A settembre il Banco Alimentare cambierà magazzino, aprendo il nuovo deposito a Mercato San Severino. Nel servizio, l'intervista a Roberto Tuorto, direttore Banco Alimentare Campania e ad alcuni volontari.