Riapre galleria su raccordo Avellino-Salerno, ancora ferma la linea treni Benevento-Foggia

Trenta giorni per il ripristino della tratta ferroviaria dopo la frana tra Ariano Irpino e Montecalvo. Chiesta istruttoria Antitrust su aumenti biglietti aerei

Ha riaperto nel pomeriggio la galleria Monte Pergola del raccordo autostradale Avellino-Salerno, chiusa in entrambi i sensi di marcia all'altezza di Solofra dopo la caduta di alcuni calcinacci. Si sono staccati dalla volta ieri sera, per cause in corso di accertamento, centrando un'auto in transito: miracolosamente illesa la coppia a bordo. I lavori di messa in sicurezza sono andati avanti per l'intera giornata, impegnando Vigili del Fuoco e Anas. Pesanti le ripercussioni sul traffico deviato sulla viabilità ordinaria. In serata la situazione è tornata normale.

Per una galleria che riapre, un'altra rimane chiusa. E' la Starza della linea ferroviaria Benevento-Foggia, dopo la frana che il 12 marzo ha provocato un dissesto esteso circa 250 metri nel tratto tra  Ariano Irpino e Montecalvo, spezzando di fatto in due il Paese.

Rallentamenti nei tempi di percorrenza e cancellazioni preoccupano in vista del ponte di Pasqua, se si pensa che servono almeno 30 giorni per la rimozione dei detriti, il monitoraggio geologico e la ricostruzione del pozzo di areazione.

L'Alta Velocità e Intercity tra Foggia e Benevento fanno base nelle stazioni delle due città e da lì si prosegue in autobus per arrivare a destinazione.

Un primo effetto già c'è: i prezzi dei biglietti aerei per gli scali pugliesi salgono alle stelle, tanto da spingere il Codacons a proporre un esposto all'Antitrust sulle tariffe che sono arrivate a superare i 350 euro per la sola andata.

E pensare che sulla tratta Napoli-Bari è in corso un intervento da 5,8 miliardi per un nuovo tracciato ad alta velocità ma il cantiere richiede tempi lunghi: non sarà terminato prima del 2027.