Il progetto

La tassa rifiuti diventa a peso: a Salerno parte la sperimentazione

Pagherà meno chi farà meglio la raccolta differenziata. Sarà il Comune a provvedere alla misurazione dei sacchetti

Meno spazzatura produci, meno paghi, e i sacchetti te li pesiamo noi ogni giorno. E' questo in concreto il messaggio che lancia il Comune di Salerno in occasione della nuova campagna sperimentale che trasformerà la Tari in Tarip, ovvero tassa rifiuti a peso. 

Prima fase con 300 famiglie che accettano la sperimentazione grazie alla collaborazione dei volontari di Legambiente e il contributo del Consorzio Nazionale Imballaggi, poi dal 18 marzo si partirà con il servizio di raccolta a misurazione. In due settimane si aspettano i primi dati statistici: sarà premiato chi fa meglio la differenziata.

Nel servizio le interviste a Vincenzo Bennet, amministratore unico di Salerno Pulita, e Massimiliano Natella, assessore all'Ambiente del Comune di Salerno