L'affondo

De Laurentiis scalda Napoli-Juve: "Mondiale? Bianconeri da escludere"

Per il patron azzurro il club torinese, come per le coppe europee, non dovrebbe disputare la rassegna iridata. Domenica c'è la sfida al Maradona

Non ci sarà la conferenza pre-partita di mister Calzona, ma questo non fa nemmeno più notizia né lo farà da qui a fine campionato. In compenso, a scaldare le ore che precedono Napoli-Juventus ci ha pensato Aurelio De Laurentiis, parlando a margine di un evento promosso dal Financial Times: “Se è stata esclusa dalle coppe europee non dovrebbe essere ammessa nemmeno al campionato del mondo” ha detto il presidente azzurro riferendosi ai bianconeri. Al Napoli, per scavalcare proprio la Juve nel ranking, servirebbe vincere altre due partite nell’attuale Champions League, ma per De Laurentiis i torinesi non avrebbero comunque diritto a partecipare al Mondiale per Club del 2025. Chi tra le italiane farà compagnia all’Inter nella rassegna iridata negli Usa, in ogni caso, non si deciderà domenica sera al Maradona. Lì piuttosto saranno di fronte una Juventus che, dopo due punti in quattro partite, ha ritrovato faticosamente la vittoria contro il Frosinone, perdendo però per infortunio due centrocampisti titolari come Rabiot e McKennie e recuperando per la trasferta partenopea Chiesa e Danilo; dall’altro lato, il Napoli non avrà a disposizione Cajuste e Ngonge, passato dal lavoro personalizzato in palestra a quello in campo, ma difficilmente convocabile. Sulle scelte di Calzona, dopo il 6-1 rifilato al Sassuolo e la ventata di ottimismo che ne è seguita, potrebbe avere un peso il turnover: in ballottaggio Olivera con Mario Rui e Zielinski con Traorè, mentre al centro della difesa solo Rrahmani è certo di una maglia da titolare.