Torre Cervati, appello per il recupero

L'artefatto militare del '700 versa in condizioni difficili, così come l'area circostante, chiusa al traffico per pericolo crollo

Impacchettata all’interno di un ponteggio dall’aprile del 2023 c’è la settecentesca Torre Cervati, edificata su un manufatto medievale, il cui arco faceva da ingresso a una masseria militare sulla collina di Posillipo e che è la prima tappa di “Boots on the ground”, il tour di ricognizione del patrimonio artistico e archeologico da recuperare a Napoli di Forza Italia della Campania.

La Torre sorge accanto a un istituto comprensivo, il Nevio e in una zona che vive numerosi disagi: due le voragini aperte in strada con l’interessamento delle fognature, e l’interdizione per il transito veicolare. I residenti hanno indirizzato un esposto al Comune di Napoli.

Nel servizio le interviste al senatore di Forza Italia Francesco Silvestro e alla capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale a Napoli Iris Savastano.