Un campo di basket nel carcere di Secondigliano

Sport, istruzione e lavoro per potenziare i percorsi di rieducazione. Sei suicidi negli istituti penitenziari campani dall'inizio dell'anno, il Capo del Dap: "Dobbiamo prevenire il disagio psicologico"

Atleti e detenuti giocano nel campo di basket appena inaugurato tra le mura del carcere di Secondigliano. Azzurro e arancione come i colori della nazionale e della pallacanestro. 
Sport e istruzione fondamentali nei percorsi di rieducazione ma bisogna potenziare il supporto psicologico. 
27 suicidi nelle carceri italiane dall'inizio del 2024, 6 in Campania, che conta 7 e 400 detenuti. 

prioritario garantire opportunità di lavoro per i detenuti, spiegano operatori e volontari; appello agli imprenditori campani, cercate manovalanza negli istituti di pena, avrete sgravi fiscali e previdenziali. 

interviste 

Giulia Russo Direttrice Carcere Secondigliano
Gianni Petrucci Presidente FIP
Giancarlo Carraffa Presidente Charlatans Basket Napoli

Giovanni Russo Capo Dipartimento Amministrazione Penitenziaria
Samuele Ciambriello, Garante Detenuti Regione Campania

Flavia Filippi Presidente "Seconda Chance"