L'appello dell'anticamorra: Schiavone parli di rifiuti, appalti e collusioni con la politica

Da Casa Don Diana, associazioni, magistrati e familiari di vittime innocenti chiedono al boss pentito di svelare i segreti del clan dei Casalesi

La  foto di Salvatore Nuvoletta, carabiniere di 20 anni ucciso a Casal di Principe, e delle tante vittime innocenti di camorra nell'ex villa di Egidio Coppola, oggi Casa Don Diana. Francesco Schiavone parli di mandanti, esecutori, rifiuti, appalti e collusioni con la politica, chiede chi da anni combatte contro l'arroganza criminale. 
Se sei un uomo, scrive in una lettera a Schiavone, il parroco di Caivano Maurizio Patriciello, spiega dove sono stati seppelliti i veleni. Fallo per i bambini della terra dei fuochi uccisi dal cancro. Come Antonio, il figlio di Marzia che affianca le famiglie dei piccoli malati oncologici.
Non è finita. Racket, usura, nuovi scenari e strategie criminali ma la società civile deve fare la sua parte perché lo Stato c'è.

interviste

Gennaro Nuvoletta fratello Salvatore

Gabriella Patricolo, capo scout Casal di Principe

Maria Antonietta Troncone, procuratore Napoli Nord

Marzia Caccioppoli, associazione “Noi genitori di tutti”

Luigi Ferrucci, Presidente Federazione Antiracket Italiana