Turisti agli Scavi

Le meraviglie di Ercolano dal Giardino dell'ozio alla Casa della Gemma

Nel 2024 saranno aperte sei nuove domus. Attesa anche per la spiaggia di tremila metri quadrati destinata ad eventi e spettacoli

Boom di presenze agli scavi di Ercolano nel giorno di Pasquetta. Gettonatissima l'area di sosta, il giardino dell'ozio, con una piccola biblioteca a disposizione: possibile accomodarsi su una sdraio e arrivare anche accompagnati dai propri cani. 

Oltre all'antica spiaggia di tremila metri quadrati che sarà destinata ad eventi e spettacoli, nel corso del 2024 bei sei nuove domus saranno aperte al pubblico: attualmente e fino all'11 aprile è visitabile la Casa della Gemma, che apparteneva a Marco Nonio Balbo.

Nel servizio l'intervista a Francesco Sirano, direttore del parco archeologico di Ercolano