Denunciato dopo la lite

A Bologna un uomo minaccia collega

Denunciato dopo la lite
TGR Emilia Romagna
La polizia nell'albergo della seconda aggressione
Colleghi di lavoro e anche coinquilini, hanno cominciato a litigare sui turni e i giorni di riposo, fino a quando uno dei due ha estratto una pistola per minacciare l'altro. E' successo in un appartamento in zona Navile, a Bologna, dove i carabinieri sono intervenuti e hanno denunciato un 47enne pugliese per possesso illegale di armi, minacce e detenzione di stupefacenti. A chiamare il 112 è stato un operaio 39enne di origine senegalese, turnista nella stessa azienda dove lavora l'italiano. A quest'ultimo i militari hanno sequestrato la pistola ad aria compressa, priva del tappo rosso obbligatorio, usata per intimidire il coinquilino. Nella sua stanza hanno poi trovato anche una katana, una sciabola, un paio di manette e alcuni grammi di hascisc e di marijuana.