Avvisi di fine indagine

L'inchiesta sulla residenza per anziani di Sassocardo di Porretta Terme, nel bolognese.

Avvisi di fine indagine
LCC
Carabinieri

Ventitré persone hanno ricevuto avvisi di fine indagini per la vicenda della residenza per anziani Sassocardo di Porretta Terme. Tra le accuse c'è avere intimidito il personale con metodo mafioso, oltre a bancarotta e altri reati fiscali e tributari. Secondo l'inchiesta della DDA, condotta da Carabinieri e Finanza, i dipendenti sarebbero stati costretti a dimettersi dalla società che gestiva la casa di riposo, fatta fallire nel 2016, per essere assunti in una nuova cooperativa poi fallita l'anno dopo. Due degli indagati, residenti in Lombardia ma originari di Crotone sono ritenuti vicini - anche se non affiliati - alla cosca di 'ndrangheta Barillari-Foschini. Per gli inquirenti, la gestione mirava a prosciugare l'impresa per impadronirsi dell'immobile storico che ospitava la casa di riposo.
 

Di seguito le immagini dell'operazione dei Carabinieri, dell'ottobre 2021