Caro carburanti: controlli e prime sanzioni ai distributori

Sei casi a Modena, uno a Rimini. In campo polizia locale e Guardia di Finanza

Caro carburanti: controlli e prime sanzioni ai distributori
LCC
Guardia di Finanza

 Scattano le prime sanzioni a distributori di carburante in seguito a controlli sul prezzo di benzina, diesel e metano dopo l'impennata dei prezzi di benzina, gasolio e metano, schizzati ormai alle stelle dallo scoppio della guerra. 

A Modena il Nucleo antievasione tributi della polizia locale ha effettuato controlli a campione su 35 dei 71 impianti del territorio. Comminati complessivamente 6mila euro di multe ai titolari di sei distributori che applicavano ai clienti un prezzo del carburante più alto di quello dichiarato al ministero dello Sviluppo economico, violando così la normativa sulla trasparenza.


Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini nei giorni scorsi ha intensificato i controlli per contrastare eventuali pratiche commerciali scorrette e il rischio di contrabbando. 

Nel mirino delle Fiamme gialle cisterne che trasportano carburanti e distributori: vengono verificati autorizzazioni, documenti di trasporto, la corretta pubblicità dei prezzi, la loro esposizione al pubblico nonché l'avvenuta comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico. Finora è scattata una sola sanzione: una stazione di servizio di Riccione, il cui gestore ha omesso di comunicare periodicamente i prezzi praticati al pubblico.