Dalla Guinea al Rizzoli per una gamba nuova

Ferito da un proiettile, aveva una gamba più corta di 15 centimetri: Mohamed è stato operato con successo a Bologna

Dalla Guinea al Rizzoli per una gamba nuova
TGR Emilia Romagna
Mohamed Sacko con i chirurghi del Rizzoli

Tredici anni fa nella sua terra d'origine, la Guinea, travolta da un colpo di Stato, un proiettile gli aveva devastato una gamba, deformandola in un modo che sembrava irreparabile. Poi la fuga, l'arrivo in Italia e l'operazione all'Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna, dove i chirurghi lo hanno sottoposto a tre interventi di allungamento osseo. Quindici centimetri che hanno ridato a Mohamed, 31 anni, la prospettiva di una vita normale. Ora spera di poter tornare a studiare, lavorare, giocare a basket e, soprattutto, ottenere lo status di rifugiato per poter restare nel nostro Paese.

Nel servizio di Ivana Delvino le interviste a Mohamed Sacko e alla dottoressa Laura Campanacci, chirurgo ortopedico del Rizzoli.