Il nuovo hub per i rifugiati

Apertura a tempo di record del nuovo hub a Bologna per la prima accoglienza dei profughi Ucraini, dopo l'incendio che ha distrutto la tensostruttura allestita in piazza XX Settembre.

Il nuovo hub per i rifugiati
Tgr Emilia Romagna
I disegni dell'accoglienza

Allestimento lampo per il nuovo hub a Bologna per la prima accoglienza dei profughi Ucraini. Dopo l'incendio di venerdì pomeriggio che ha distrutto la tensostruttura allestita in Piazza XX settembre, nell'arco del weekend sono stati individuati e messi a norma nuovi spazi presso l'Autostazione. All'interno gli sportelli della questura e dei servizi sociali, oltre a tutte le attività gestite dall'Ausl di Bologna, come tamponi anti-covid, iscrizione al servizio sanitario e vaccinazioni. Sono stati necessari alcuni lavori di adeguamento, ma ora la struttura è operativa. La nuova posizione del punto di accoglienza è strategica, perché molti profughi arrivano a Bologna in treno o in pullman. Potranno così trovare subito un punto di riferimento per l'ospitalità. 

Il servizio di Maria Chiara Perri, con le interviste a:

- Simone Borsari, Protezione Civile Comune di Bologna 

- David Pierinelli, Presidente Autostazione Bologna