Rissa in via Zamboni, arrestati quattro giovani

Identificati e incastrati dai carabinieri. L'aggressione era avvenuta lo scorso 16 gennaio. Dall'inizio dell'anno una cinquantina i minorenni deferiti all'autorità giudiziaria per violenze e rapine

Rissa in via Zamboni, arrestati quattro giovani
TGR Emilia Romagna
La conferenza stampa dei carabinieri di Bologna

Li hanno identificati a partire dal video, subito virale sul web, che li vedeva protagonisti di una violenta aggressione tra piazza di porta Ravegnana e via Zamboni, proprio sotto le due torri. Così i Carabinieri di Bologna sono arrivati ai 4 giovani tunisini, due dei quali minorenni, tutti ora in custodia cautelare, che la notte tra il 15 e il 16 gennaio hanno rapinato un bolognese poco più che diciottenne. 

Il ragazzo stava passando il sabato sera con due amici, coetanei, quando si è avvicinato il gruppo di rapinatori, armati di spray urticante e tirapugni. Ai quattro però non è bastato farsi consegnare portafogli e cellulare: hanno inseguito i tre giovani aggrediti fin dentro una pizzeria al taglio, dove uno di loro aveva cercato di ripararsi e sciacquarsi via dagli occhi lo spray al peperoncino. Subito fuori dal locale, hanno fatto partire una violenta scazzottata, colpendo i malcapitati a pugni, calci, bottigliate e colpi di sedia, procurando a uno dei tre un trauma cranico con 15 giorni di prognosi. 

Grazie al video, i carabinieri hanno identificato dapprima i potenziali testimoni, e poi - utilizzando anche software di riconoscimento facciale - sono risaliti agli aggressori, per i quali sarà anche chiesto il Daspo urbano. Da inizio anno sono quasi 50 i minorenni deferiti all'autorità giudiziaria soltanto dai carabinieri per aggressioni o rapine. 
 

Nel servizio di Giulia Bondi, l'intervista al Comandante provinciale dei carabinieri di Bologna, Rodolfo Santovito